Finiture superficiali dell’acciaio Inox

Finiture superficiali Inox
Finiture superficiali Inox

Acciaio inossidabile passivato per l’industria alimentare

La resistenza alla corrosione degli acciai inossidabili e di altri metalli è strettamente dipendente dalle loro condizioni superficiali e in particolare dalla presenza o meno sulla loro superficie di uno strato di ossidi detto strato passivo.
Le modifiche superficiali che avvengono sull’acciaio inossidabile vengono definite come fenomeni di passivazione.
Se questi fenomeni determinano l’annullamento della velocità di corrosione, allora si può dire che portano in condizioni di passività l’acciaio inox.

Finitura 1D

Finiture superficiali Inox

Finitura 1D

Questa finitura è ottenuta da una lamiera a caldo con un trattamento termico di ricottura (trattamento per ridurre gli stress interni, segregazioni e avere una struttura cristallina uniforme). La scaglia di acciaieria è rimossa attraverso un processo di decapaggio. La riflettività è molto bassa poiché ha una rugosità molto alta. Questa finitura è molto utilizzata nelle applicazioni strutturali non visibili dove il fattore estetico non è fondamentale.

Finiture superficiali Inox

Acciaio inossidabile strutturale con finitura 1D

Finitura 2D

Finiture superficiali Inox

Finitura 2D

Questa finitura è ottenuta mediante una laminazione a freddo, trattamento termico e decapaggio. Ha una superficie più liscia rispetto a una finitura 1D ma non come quella 2B o 2R. Ha l’aspetto opaco e bassa riflettività. Le applicazioni riguardano il settore industriale e ingegneristico, nell’architettura è impiegato solo sulle parti con scarse esigenze estetiche.

Finiture superficiali Inox

Bobina in acciaio con finitura 2D per applicazioni industriali

Finitura 2B

Finiture superficiali Inox

Finitura 2B

Questa finitura è ottenuta partendo da una finitura 2D e una laminazione con rulli lucidi (skin-pass) che gli conferisce un aspetto grigio lattiginoso. Questa finitura è la più utilizzata ed è la base di partenza per decorazioni particolari. Ha una riflettività molto più alta della finitura 2D che le conferisce un aspetto meno opaco e più pulito. Questa finitura può essere utilizzata per l’esterno di serbatoi, rivestimenti esterni di edifici, armadietti e cappe da cucine, apparecchiature industriali.

Finiture superficiali Inox

Vaglio vibrante con finitura 2B

Finiture superficiali Inox

Serbatoio refrigerato con finitura 2B

Finitura 2R

Finiture superficiali Inox

Finitura 2R

La designazione 2R è anche detta BA che è l’acronimo di “Bright Annealed” vale a dire “ricottura brillante”. Si tratta di una finitura su lamiere e nastri laminati a freddo realizzati per trattamento termico di ricottura, ricristallizzazione in atmosfera controllata (idrogeno) dopo la laminazione per evitare ossidazioni indesiderate e successivamente sgrassati. Questo trattamento termico, in totale assenza di ossigeno, fa sì che l’acciaio inossidabile esca dal forno nelle stesse condizioni in cui è entrato, senza alcuna alterazione superficiale. La riflettività è molto alta con una superficie talmente lucida da offrire una minore contaminazione di impurità. La superficie risulta molto più facile da pulire. Le applicazioni riguardano le industrie farmaceutiche, quelle alimentari, e architettoniche dove si vuole mettere in risalto le forme strutturali.

Finiture superficiali Inox

Serbatoio farmaceutico con finitura 2R

Utilizzando come base di partenza le finiture sopra citate, si possono avere ulteriori finiture attraverso processi meccanici di lucidatura e spazzolatura. Questi processi comportano l’utilizzo di materiali abrasivi che possono essere lubrificati (lucidatura) o possono agire a secco (satinatura). Entrambi generano una certa incisione dell’acciaio fino a una certa profondità. Il parametro che divide i due processi è la rugosità: l’effetto lucido ha una rugosità (Ra) più bassa di quella satinata. Molto spesso si eseguono delle prove per valutare attentamente la finitura superficiale da adottare per quella determinata applicazione.

Finitura 2G

Finiture superficiali Inox

Finitura superficiale 2g

Il nome 2G deriva da Ground (intesso tecnicamente come smerigliato). La finitura 2G è realizzata partendo da un laminato a freddo, ricotto o incrudito, sottoposto a delle passate con cilindri a rugosità speciale. Il processo viene eseguito smerigliando unidirezionalmente la lamiera, producendo una superficie rugosa e poco riflettente. La personalizzazione della finitura è possibile grazie alla scelta della grana del nastro usato per smerigliare, così come è possibile una scelta personalizzata della rugusità. Particolarmente apprezzata negli accessori d’arredo e in cucina, questa tipologia di finitura solitamente viene lavorata solo su una faccia del materiale.

Finiture superficiali Inox

Pannello in acciaio con finitura 2G

Finiture superficiali Inox

Pannello doccia con finitura 2G

Finitura 2J

Finiture superficiali Inox

Questa finitura è ottenuta normalmente dalla 2B per smerigliatura con nastri abrasivi di grana 80-100 meshes e ha un aspetto di satinatura grossolana.
Solitamente non è mai impiegata in questo stato, ma costituisce una fase intermedia per l’ottenimento della finitura 2k.

Finitura 2K

Finiture superficiali Inox

Finitura superficiale 2K

Finitura standard per abrasione di maggiore diffusione, e viene ottenuta dalla 2J, dalla 2 D o dalla 2 B per successiva smerigliatura con abrasivo di granulometria sempre più fine, mediamente dell’ordine di 120-180 meshes.
Ha un aspetto satinato brillante ed è correntemente denominata “satinatura”. Si raggiunge una rugosità pari a 0.5 micron. Durante l’operazione di smerigliatura, la superficie della lamiera viene opportunamente lubrificata.
A seconda dei tipi di abrasivi utilizzati per la smerigliatura, si possono ottenere leggere colorazioni superficiali. I nastri abrasivi a base di carburo di silicio conferiscono un aspetto leggermente bluastro, mentre quelli a base di allumina (ossido di alluminio) danno una colorazione tendente al grigio. Finitura particolarmente adatta per l’esterno dove è richiesta una certa resistenza alle condizioni atmosferiche.

Finiture superficiali Inox

Acciaio con finitura 2K

Finitura 2P

Questa finitura si ottiene partendo da una finitura molto grossolana, per arrivare a una superficie che viene lucidata con spazzole rotanti di “panno” impregnate di “paste” a “grana” extra fine. Il risultato è una superficie lucida e riflettente del tutto priva di linee unidirezionali e del tipo a “specchio perfetto”.

Finiture superficiali Inox

Cloud Gate con finitura 2P

Le finiture decorate sono ottenute attraverso processi di stampaggio o con rulli che riportano dei motivi in rilievo. S’impartisce alla lamiera un disegno che, oltre ad esaltare l’effetto estetico, determina anche una certa rigidezza, con una diminuzione dei costi per ulteriori trattamenti. Le tipologie sono sostanzialmente due:

  • Lamiere decorate solo da un lato sono classificate come 2M
  • Lamiere con entrambi i lati decorati sono classificati come 2W

Nelle aree pubbliche, ad esempio metropolitane e centri commerciali, c’è un’alta percentuale che la lamiera subisca urti e graffi. Con queste decorazioni superficiali si possono nascondere facilmente gli effetti dei danni subiti.

Finitura 2M

Finiture superficiali Inox

Tipiche finiture 2M

Finiture superficiali Inox
Finiture superficiali Inox
Finiture superficiali Inox
Finiture superficiali Inox

Interno di un furgone con finitura 2M

Finiture superficiali Inox

Finitura 2M su marmitte in acciaio inox

Finiture superficiali Inox

Serbatoio con finitura 2M

Finitura Pallinata

Questa finitura produce superfici uniformi, opache, lattiginose, non direzionali. La pallinatura è un processo in cui la superficie viene colpita da sfere di acciaio inossidabile, grani di ceramica, ossidi di alluminio o frammenti di vetro. I pallini d’acciaio al carbonio o particelle di sabbia sono sconsigliate perché contaminano la superficie e possono creare punti di corrosione. La pallinatura deforma microscopicamente la superficie, aumentando la resistenza meccanica del manufatto (incrudimento). Dopo pallinatura è consigliabile eseguire un processo di passivazione per accelerare la formazione dello strato passivo e incrementare la resistenza alla corrosione. La pallinatura aumenta la rugosità della superficie, in questo modo l’adesione di rivestimenti e vernici risulta più facile.

Finiture superficiali Inox

Campione parzialmente pallinato

Finiture superficiali Inox

Superficie soggetta a pallinatura

Finiture Colorate

La colorazione dell’acciaio inox è causata dall’accrescimento di uno strato d’ossido di cromo attraverso un processo chimico. Lo strato di ossido è trasparente ed è privo di pigmenti quindi la colorazione è generata dall’assorbimento di una parte della luce bianca (lunghezza d’onda di interferenza). Il processo permette di ottenere colorazioni come bronzo, dorato, rosso, violetto, blu e verde che corrispondono ad un incremento dello spessore del film da 0.02 μm a 0.36 μm.
Essendo privo di colore, lo strato di ossido di cromo non è sensibile ad invecchiamento per opera della luce ultravioletta e, poiché il processo di coloritura non prevede pigmenti, si può procedere con la fabbricazione dopo il trattamento senza rompere il film. Dato che il film passivato è trasparente, la finitura del substrato sottostante influenza l’aspetto finale. Ad esempio, una finitura opaca genera un colore tenue ed opaco, mentre una finitura a specchio produce un aspetto brillante. A differenza delle superfici verniciate, il colore non tende a svanire con l’esposizione alla luce solare, con il tempo. Tuttavia, se la superficie è danneggiata da graffiature, durante la fabbricazione, o corrosa, non può essere riparata. Infatti, la colorazione può essere rimossa da abrasioni, quindi non dovrebbe essere applicata se vi sono rischi di danneggiamento accidentale o volontario, come in aree molto trafficate o in presenza di abrasivi trasportati dal vento. Il decapaggio, gli attacchi acidi e l’elettrolucidatura rimuovono la colorazione dalla superficie. L’acciaio colorato è molto utilizzato per rivestimenti esterni e nel design.

Finiture superficiali Inox

Colorazioni su acciaio inox

Finiture superficiali Inox

Rivestimento esterno in acciaio inox colorato

Finiture superficiali Inox

Pentole in acciaio inox colorato

Altri post

Altri post